La pizza di Starita a Materdei

Montanara

Ogni volta che torno a Napoli a trovare i miei genitori gli chiedo di andare a mangiare almeno una pizza in una pizzeria storica. Questa volta è toccato alla pizzeria Starita nel quartiere Materdei, mi Via Materdei 27 a Napoli, a due passi da dove sono cresciuti mia madre ed i miei zii.

Il locale si presenta molto bene, una antica pizzeria rinnovata ma che mantiene sempre lo stile del passato. Ci sono archi a mattoncini a vista e marmi beige che percorrono le pareti fini a mezza altezza per poi terminare con un bordo nero.

I tavoli sono comodi e c’è spazio a sufficienza con quello degli altri commensali, le tovaglie sono di carta nera e risultano anche molto eleganti.

Ormai anche in alcune pizzerie storiche di servono antipasti moderni, ma essendo noi vecchi dentro decidiamo di aprire la cena con una bella montanara grande da dividere in 4. 

La tradizione è tutto per i popoli e questa montanara è pura poesia, mi ricorda i sapori di casa, così come il crocchè di patate fatto a mano e l’arancino di riso bianco, tipico di una Napoli dei tempi andati. Mangiandoli mi torna in mente l’infanzia e le domeniche a casa di nonna, che abitava a pochi passi da qui e che da tempo non c’è più.

Per annaffiare il tutto, ci vuole una bella birra e qui hanno la Paulaner alla spina, ottima birra da pasto che si sposa bene con la pizza. Aromatica e leggermente frizzante, delicata ma non inconsistente come molte birre in bottiglia.

Anche la pizza è buona, rigorosamente Margherita, perché il mio tradizionalismo non mi consente mai di scegliere altro.

Purtroppo decisamente più piccola di quelle che servono nelle pizzerie ai tribunali. Anche la consistenza è diversa è lievemente più biscottata e spessa al centro e non si piega al centro se ne tagliamo ed alziamo uno spicchio. Così piccola è finita troppo in fretta lasciandomi insoddisfatto. Gli ingredienti usati sono buoni e saporiti, ma se dovessi dirvi che è tra le migliori pizze mangiate a Napoli vi direi una bugia.

Per dolce il cameriere ha insistito per farci provare delle striscette di pasta di pizza fritte con crema alla nutella e crema al pistacchio.

Molto piacevoli da mangiare, anche se un po’ troppo pesanti da digerire.

Volevo fotografarli, ma non ci ho pensato e li abbiamo finiti.

Il conto è stato giusto, sui 60€ in quattro persone, per qualche fritto, quattro pizze, un paio di birre, dell’acqua ed un dolce da dividere per tutti.

Ci sono tanti bei ricordi in questo quartiere ed è un peccato che si parli tanto di belle stazioni della metropolita a Napoli per poi lasciare questa di Materdei in condizioni davvero pessime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *